Milano Arte e Quotazioni dedica la copertina a Mina Cappussi e al Molise

di Marta Ucciferri –

Da 18 anni periodico di riferimento dell’arte contemporanea, punto di riferimento per artisti, galleristi, curatori e MINA-CAPPUSSI-VORTICI-EMOZIONALI-dettagliocritici, Milano Arte e Quotazioni raccoglie nelle sue pagine opere dei protagonisti dell’arte del nostro tempo, puntando i riflettori sulle grandi mostre di artisti del passato che hanno segnato la storia dell’arte. La copertina dell’ultimo numero va a Mina Cappussi, pittrice molisana nota per aver esposto in una personale al Ministero dei Beni Culturali, eclettica e visionaria, reduce dai successi nelle chiese più note del cuore di Roma, della VI Biennale di Monreale e Banca Mediolaum Milano.

 Mina Cappussi sulla copertina di Milano Arte & Quotazioni! La rivista, 18 anni di talent scouting alla scoperta di artisti rivelazione in Italia e all’estero, ha dedicato la copertina del primo numero 2016 – 2017 all’artista molisana Mina Cappussi.  Diretta da Raffaele De Salvatore, giornalista e responsabile del magazine, Milano Quotazioni Arte  si avvia a festeggiare un ventennio di vita. Mina Cappussi, sulla copertina patinata, guarda dritta al lettore alle spalle di una delle sue creature, come lei ama definirle. “Earth” è un guerriero, il Creatore del Mondo. Elmo e corazza per farsi strada tra lotte e voragini, laddove gli ostacoli esterni sono i vincoli che abbiamo dentro. Spiccano tra le prime pagine tre opere dell’artista, seguite da un frammento che racconta la poetica della pittrice. “Creazione” l’opera che ha attraversato l’oceano per rappresentare la Cappussi a New York Art Expo, è stata esposta anche alle personali allo Stadio Domiziano, al Ministero Italiano dei Beni Culturali nel 2014 e ha fatto parte del ciclo “Chiese di Roma” , mostra degli Artisti di Roma, che ha toccato le più belle chiese del cuore della capitale: Chiesa del Gesù all’Argentina, Basilica di Santa Maria del Popolo – Sale del Bramante, Chiesa di Gesù e Maria in via del Corso, Basilica di San Lorenzo in Lucina, Basilica dei SS Bonifacio e Alessio. Read more

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

OPERE D’ARTE INEDITE. VORTICI EMOZIONALI: MINA CAPPUSSI ESPONE A PALAZZO COLAGROSSO A BOJANO

di Sabina Iadarola –

 

Vortici-emozionali-mostra-vero-locandina-turchLa giornalista-artista ci riprova nella sua città natale portando l’Emotional Art. E debutta ufficialmente con una sezione fotografica.  Finissage del Prof. Giulio De Iorio Frisari

 

(UMDI – UNMONDODITALIANI) Oltre 2000 visitatori l’anno scorso per una 40ina di opere antologiche. Quest’anno una selezione ristretta di 11 opere inedite presentate in prima assoluta a Bojano, per poi partire in giro per il mondo, dove parteciperanno a mostre, esposizioni, simposi. Faranno da scenario a sfilate e incontri culturali, figureranno alla Biennale, incontreranno il pubblico d’oltreoceano. I quadri specchio di Mina Cappussi si presentano in anteprima nella mostra personale patrocinata da Regione Molise, Comune di Bojano, AEM, Centro Studi Agorà, Un mondo d’Italiani, ViviBojano, dal titolo “VORTICI EMOZIONALI”: pittura, fotografia, counseling emozionale,

Curata da Marta Ucciferri, inserita nel cartellone dell’Agosto Bojanese, la mostra sarà inaugurata mercoledì 17 agosto alle 18.30 al primo piano del Palazzo Colagrosso dove ha sede il Consiglio Comunale, in piazza della Vittoria a Bojano. Resterà aperta dal 17 al 30 agosto, tutti i giorni dalle 18.00 alle 24, finissage a cura del prof. Giulio De Iorio Frisari. Un percorso emozionale tra opere pittoriche mai esposte prima d’ora, dopo i successi raccolti a New York, Washington, Dubai, Abu Dabi, Roma, Milano, Bologna, Monreale, Palermo.

Read more

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Discronie Archetipe Ministero Mibac

Mina Cappussi espone i suoi dipinti al Mibac

“Arte visionaria” quella di Mina Cappussi che  ha esposto i suoi dipinti al Ministero dei Beni Culturali nella personale “Discromie archetipe”. A fare da cornice alle visioni oniriche che stanno solleticando l’interesse dei critici e del mondo dell’Arte Contemporanea, una sala di incredibile bellezza, quella della Crociera, nella sede storica del Ministero dei Beni Culturali (a pochi passi dal Parlamento italiano) che conserva le scaffalature originarie, seicentesche, risalenti al periodo in cui fu sede della Biblioteca Major, fondata da S. Ignazio di Loyola su modello dell’Università di Parigi.

Read more

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

ARTE A ROMA: “DISCROMIE ARCHETIPE” DI MINA CAPPUSSI

ARTE CONTEMPORANEA AL MINISTERO DEI BENI CULTURALI – PRESENZE DI SPESSORE AL TAGLIO DEL NASTRO – ATTESO VITTORIO SGARBI, L’11 DICEMBRE ALLE 17.30 – LA MOSTRA RESTERA’ APERTA PER TUTTO DICEMBRE E SARA’ L’ULTIMA OCCASIONE PER AMMIRARE IL SALONE MONUMENTALE PRIMA DELLA CHIUSURA PER MinaCappussi8dxRESTAURO –   

“Arte visionaria” quella di Mina Cappussi (nella foto a destra), che espone i suoi dipinti al Ministero dei Beni Culturali dall’11 al 30 dicembre 2014. A fare da cornice alle visioni oniriche che stanno solleticando l’interesse dei critici e del mondo dell’Arte Contemporanea, una sala di incredibile bellezza, quella della Crociera, nella sede storica del Ministero dei Beni Culturali (a pochi passi dal Parlamento Italiano) che conserva le scaffalature originarie, seicentesche, risalenti al periodo in cui fu sede della Biblioteca Major, fondata da S. Ignazio di Loyola su modello dell’Università di Parigi. E’ qui che trovano posto, tra volumi antichi, affreschi, legni torniti e volute dorate, i dipinti di un’artista che si è affacciata da pochissimo al mondo dell’arte, ma che ha già collezionato riconoscimenti di tutto rispetto. Read more

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Arte contemporanea: sulla rivista di settore Euroarte, Mina Cappussi si racconta

Euroarte, rivista trimestrale specializzata, dedica un’intera intervista all’artista Mina Cappussi. A porre le domande il Direttore Responsabile Raffaele De Salvatore che ha conosciuto lo spirito poliedrico di un’artista visionaria e sondato le verità personali più intime della pittrice che “Sente” oltre la superficie e “Vede” presenze che appaiono d’improvviso sulla tela.

(ITM – UNMONDODITALIANI) Edito da oltre diciotto anni, il periodico di Arte, Cultura, Attualità Euroarte riveste vasta risonanza a livello internazionale e ha assurto a punto di riferimento per artisti, galleristi, curatori e critici del settore. Nelle sue pagine presenta opere d’arte dedicate alle ultime ricerche artistiche dei protagonisti del nostro tempo e punta i riflettori sulle grandi mostre di artisti del passato che hanno segnato la storia dell’arte. All’interno della sua elegante veste patinata, trovano spazio, oltre alle rubriche dedicate alle mostre di respiro internazionale, anche eventi a carattere locale, in linea con la filosofia di Pittura&dintorni, con cui ha recentemente allacciato una partnership per lo scambio disegnalazioni ed iniziative rivolte agli artisti. Molte sono le iniziative proposte agli artisti affermati ed esordienti, sia sulle pagine della rivista, attraverso monografie, speciali dedicati e pagine pubblicitarie che in TV, sul canale 846 della piattaforma SKI. Proprio la blasonata Euroarte ha dedicato un’intera intervista nell’ultimo numero.

Il direttore del giornale Unmondoditaliani si è affacciata al mondo dell’arte negli ultimi anni, conseguendo importanti successi. Giornalista, scrittrice, poetessa vanta una retrospettiva nel dicastero simbolo dei Beni Culturali del Bel Paese, ilMinistero di via del Collegio Romano e una personale in Piazza Navona presso il Museo dello Stadio Domiziano. Read more

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin

Mina Cappussi e l’opera che non c’è. L’artista che legge nell’animo dell’osservatore. Dopo New York e Dubai in Molise.

Compri un quadro e ottieni anche un’analisi della personalità. Le opere per guardarsi dentro e riconoscere le parti di noi che non vogliamo vedere, veri e propri specchi magici e strumenti di Counseling. Maya in esposizione permanente a Milano. La Cappussi inserita da Giorgio Mondadori tra gli artisti della Nuova Avanguardia del Metateismo con l’opera Maya. La scrittura da destra a sinistra e l’ispirazione che arriva come un uragano a spazzare via tutto quello che si era consolidato. Le persone hanno cominciato a comprare i quadri e a pretendere le spiegazioni, che vengono “calate” sulla personalità dell’acquirente.

Read more

Facebooktwittergoogle_pluslinkedin